3053 visitatori in 24 ore
 113 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Paolo Gugnoni

Pagu

Ciao a tutti,
in due parole sono una persona che ama la sincerità, mi piace leggere, scrivere, il Karate e amo osservare il mondo.
Se volete mi trovate in Facebook... Paolo Gugnoni diventerà vostro amico.
Grazie a voi per l'attenzione.

Paolo. ... (continua)


La sua poesia preferita:
Sognando il Bagdad Café
Dei sogni erano i tempi dei passi svelti,
tanti i pensieri per far crescere gli anni,

aspirazioni, mete lontane, territori inesplorati,
con la valigia pronta per cercare il Bagdad Café.

E speravamo di lasciare quei deserti di solitudine,...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Il calice e l’astrazione
No,
ho altre destinazioni, non è meta l’astrazione,
fin troppo grande il disegno or m’appare,
parte non sarò di quel che sentir m’è vago.

Brindo alle intemperie,
ai miraggi delle letture, le altrui conoscenze,
dentro prigioni di desideri e...  leggi...

Nel principio cosmico dell'Alleluia
Ammiravo nel mezzo dell'attimo l'ideal vita,
intime carezze, lucente oro al mondo,
timida profusione di aromi dolci miei sospiri
nel vivere tuo privato lontano mille idee
toccato d'ingorda fame che dall'amore nasce.

Triste fu quel vuoto...  leggi...

Variabili altitudini
Immergerò questo corpo in abbandono
nelle alte fiamme dell'introvabile salvezza,
via dai vincoli di un'indicibile afflizione
perché è vivere l'assurda penitenza.

Spargerò le ceneri sulla terra affranta,
sarà...  leggi...

Chi dei limiti è ignaro e beato
Negli istanti del tempo desio
voli l'anima e appaghi la vista
chi dei limiti è ignaro e beato
nel passo del più aperto pensare.

Sia la vita l'ambizioso progetto,
vicoli accesi d'ardente passione
egual visione di non finta...  leggi...

Prati innocenti
Sui giovani prati innocenti
distendi la carne segnata,
troppo il dolore sofferto,
grido di una madre lontana.

Reo ti hanno reso d'irreale delitto,
l'astratta colpa di essere nato,
uomo senza parola o scelta
accusato di false idee e...  leggi...

Figurazioni geometriche dell'amore
Nei mille pindarici voli
della mia fantasia sterile
altro non so trovare
che pace nel tuo respiro.

Io che...
scivolo su questa linea
priva di amorose curve,
cerchio di sopite emozioni
in angoli di luce riflessa.

Ma...
al vertice della...  leggi...

Giglio
Lacerata sul volto
da un sorriso oscurato,
una parola ingoiata,
un affetto spezzato.

Ti stracci le vesti
per non...  leggi...

Statua
In una crepa nera
hai deposto la tua vita.

Tu, bellissima statua,
immobile e severo
osservi il nostro mondo.

Non usi...  leggi...

Pagu

Pagu
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Sognando il Bagdad Café (06/12/2016)

La prima poesia pubblicata:
 
Chiaro di Luna (16/08/2013)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Della coscienza (01/03/2020)

Pagu vi propone:
 Nel principio cosmico dell'Alleluia (30/11/2015)
 Figurazioni geometriche dell'amore (24/01/2015)
 Variabili altitudini (08/11/2015)

La poesia più letta:
 
Chiaro di Luna (16/08/2013, 5212 letture)

Pagu ha 8 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Pagu!

Leggi i segnalibri pubblici di Pagu

Leggi i 3978 commenti di Pagu


Leggi i racconti di Pagu

Le raccolte di poesie di Pagu

Pagu su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 30/11/2019
 il giorno 30/11/2019
 il giorno 10/07/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 11/04/2016 al 17/04/2016.
 settimana dal 16/03/2015 al 22/03/2015.

Pagu
ti consiglia questi autori:
 Rosita Bottigliero
 Sara Acireale
 Paola Riccio
 Angela Schembri
 Patrizia Ensoli

Seguici su:



Cerca la poesia:



Pagu in rete:
Invia un messaggio privato a Pagu.


Pagu pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Il re del mare

"Il re del mare" è ambientato nel 1868, quindi undici anni dopo quanto narrato nel romanzo "Le due (leggi...)
€ 0,99


Pagu

Volevo essere un uomo con la barba

Introspezione
Volevo essere un uomo con la barba,
uscir da mesti ruoli dal manto sbiadito,
apparir baciato da lustri e privilegi,
vitreo candor che solo il bianco nutre.

Immagine che incompleta sembra,
non abiti ma stoffe ricucite e lise,
danza la nostalgia degli antichi sogni,
privata è l'assenza d'armonia soave.

Cerco di riempir contorni scarni e smunti
con quel vissuto tanto incredulo e stantio,
ci son speranze per sconosciute mete,
mi chiamerò "disperso", altro non so dire.

Eppur un'ombra mi tende la mano ossuta,
sei te o son un altro io, sarà chi sembra o creda,
qualunque cosa accada purché concreta sia
mi troverà in attesa perso in movimenti lenti.

Volevo essere un uomo con la barba
ma il viso è liscio e può confondersi tra mille,
ho dei colori in tasca, una segreta arma,
mi dipingo di fantasia, amor e sia quel che sia.



Club Scrivere Pagu 11/03/2016 07:06| 14| 1508


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Maria Luisa Bandiera - carla composto - Anna Di Principe - Sara Acireale - Cristiano De Marchi - Rosita Bottigliero - Merlino
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«"Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce".
(Martha Medeiros)
Immagine: dipinto di Courbet
»


 
I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Voler esser qualcuno che non si è...poi d'improvviso ci si accorge di esser tutti e nessuno e che è racchiuso in ognuno di noi l'intero universo... basta farlo uscire e goderselo con gli altri.
Bella lirica con un significato per me profondissimo.»
Club Scriverezani carlo (11/03/2016) Modifica questo commento

«Brutte sono le abitudini che si solidificano giorno dopo giorno rendendo i giorni stessi tutti uguali, il cambiamento poi diventa sempre più difficile da effettuare, eppure bisognerebbe attuarlo ogni giorno per rinnovarsi e non ricadere nelle sterili abitudini, bella lirica dagli importanti contenuti!»
Club ScrivereMaria Luisa Bandiera (11/03/2016) Modifica questo commento

«Fa paura la coerenza. Intraprendere la destinazione ma con percorsi diversi aiuta a vivere. Incanalati, formattati viviamo di schemi ed abitudini che soverchiano l'animo e la mente. Giusta riflessione; farsi crescere la barba ancorché un bel viso liscio non lo richieda alla fine può servire a meglio accettarci. Lirica che trovo vera e condivisibile. Bisogna slacciarsi un po'. Bravo il poeta con questi suoi spunti che denotano la grande sensibilità e l'accortezza allo scorrere del quotidiano vivere.»
Luciano Capaldo (11/03/2016) Modifica questo commento

«le abitudini ci uccidono ma d'altra parte viviamo in un contesto dove i percorsi sono quelli, bella metafora che ci porta a riflettere sul nostro modo di vivere a volte monotono che per alcuni casi ci rassicura per altri ci rende automi... imporatante opera sempre stima ed elogio all'autore»
Club Scriverecarla composto (11/03/2016) Modifica questo commento

«Crediamo di essere liberi... invece siamo prigionieri di una vita monotona e scialba ...una vita abitudinaria sotto un abominevole controllo sociale. Sarebbe vitale e ristoratrice un'esistenza priva di catene, liberi veramente di essere noi a tutto tondo. Il valente Poeta metaforicamente fa riferimento al desiderio di voler essere un uomo con la barba e vestire senza seguire i canoni del perbenismo. Intrigante ed acuto testo, che apprezzo molto e condivido dal momento che molti di noi avvertono l'esigenza di non essere strutturati dalle regole e spaziare anche mentalmente senza condizionamenti. Lirica dallo stile organico ed elegante, che fa riflettere sul grigiore esistenziale di cui vorremmo spogliarci. Elogio al Poeta...»
Club ScrivereAnna Di Principe (11/03/2016) Modifica questo commento

«Volevo essere un uomo con la barba, cambiare pelle, abito, usi e costumi. Le abitudini mi hanno "incatenato", mi hanno reso schiavo di una vita scialba e monotona.
È così, siamo schiavi di abitudini ormai consolidate nel tempo, non riusciamo a vedere oltre l'orizzonte del nostro naso, non riusciamo a parlare con "i diversi", a guardare le stelle, a varcare altri orizzonti... La curiosità si è spenta e così pure la luce dello sguardo. Bisogna che ci apriamo a nuove possibilità di vita, non c'è bisogno di cambiare casa, città e altro. Penso che possiamo cominciare dalle piccole cose, svegliarci al mattino e sorridere alla vita, tingere le pareti di casa con altri colori, riconoscere le varie sfumature della vita.»
Club ScrivereSara Acireale (11/03/2016) Modifica questo commento

«Canuto e stanco il nostro passato vive al lume di una piccola candela che, con fioca luce, rischiara l'anima e il ricordo. Il desiderio diventa parte integrante della nostra saggezza, che avrebbe voluto, ma non è riuscita... Alla fine ci ritroviamo di fronte allo specchio e inesorabilmente contiamo le rughe del tempo, ora che della vita sappiamo ogni cosa, ci accingiamo a ricominciar da capo, canuti e stanchi come il nostro passato di barba vestito.»
Cristiano De Marchi (11/03/2016) Modifica questo commento

«far crescere la barba è far qualcosa per noi...
diversi dal solito vivere... un altra persona...
l'importante è, barba o non barba...
migliorarsi sempre...
apprezzata molto, elogio al poeta...»
Club ScrivereAdele Vincenti (11/03/2016) Modifica questo commento

«Essere l'apparenza nell'essere se stessi... un bivio che opprime e sentirsi nel caos dell'esistenza. ... bella metafora. Una poesia di contenuto ottimo. Bello lo stile dell'autore.»
Club ScrivereRosita Bottigliero (11/03/2016) Modifica questo commento

«Un guardarsi allo specchio senza riconoscersi, dietro maschere di una grigia quotidianità. dimenticare o ricordare chi si è stati e chi si è adesso. Complimenti.»
Eolo (11/03/2016) Modifica questo commento

«Di grande significato, la figura della barba pare assumere nel testo significati di vecchio perbenismo, quasi un nascondersi dietro abitudini e sensazioni standardizzate e incolori. Allora... evviva il colore! Le emozioni, siano esse con o senza barba. come sempre.»
Club ScrivereAntonella Garzonio (12/03/2016) Modifica questo commento

«Mi è venuto in mente la gioventù di oggi, con i suoi vestiti tutti uguali – potrebbe essere l’inizio di un percorso, un non voler pensare con il proprio cervello lasciandolo morire - sarebbe veramente un grosso guaio ed il mondo ne soffrirebbe.»
Club ScrivereBerta Biagini (12/03/2016) Modifica questo commento

«in questa società dell'apparire dove l'essere viene schiacciato da un individualismo suicida che distrugge l'uomo e la sua natura i versi del poeta sempre diretti e pungenti ci/mi mettono davanti a riflessioni che cambiano il modo di vedere la realtà, questa è poesia, complimenti»
Club ScrivereMerlino (13/03/2016) Modifica questo commento

«Semplicemente meravigliosa, un inno alla vita celebrato attraverso ciò che si voleva essere o che dobbiamo fare, per non morire giorno per giorno, evitare quindi l’agonia della vita verso la morte. Un inno alla passione che bisogna avere nel fare ogni cosa e quindi nel vivere…nonostante i nostri desideri. Senza passione, emotiva partecipazione, non diamo colore, nutrimento, a ciò che facciamo e in ultima analisi alla vita. Essere se stessi in ogni circostanza è un modo di cambiare sempre, senza farci soffocare dalle abitudini degli altri. Densa di significato, un fluttuare libero in assenza di gravità, dentro quell'antro di un crepuscolo che incombe, dove piccole cose e piccoli gesti possono cambiare la vita, la propria e quella degli altri.»
Club ScrivereAntonio Biancolillo (13/03/2016) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2022 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it