3022 visitatori in 24 ore
 145 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Paolo Gugnoni

Pagu

Ciao a tutti,
in due parole sono una persona che ama la sincerità, mi piace leggere, scrivere, il Karate e amo osservare il mondo.
Se volete mi trovate in Facebook... Paolo Gugnoni diventerà vostro amico.
Grazie a voi per l'attenzione.

Paolo. ... (continua)


La sua poesia preferita:
Sognando il Bagdad Café
Dei sogni erano i tempi dei passi svelti,
tanti i pensieri per far crescere gli anni,

aspirazioni, mete lontane, territori inesplorati,
con la valigia pronta per cercare il Bagdad Café.

E speravamo di lasciare quei deserti di solitudine,...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Il calice e l’astrazione
No,
ho altre destinazioni, non è meta l’astrazione,
fin troppo grande il disegno or m’appare,
parte non sarò di quel che sentir m’è vago.

Brindo alle intemperie,
ai miraggi delle letture, le altrui conoscenze,
dentro prigioni di desideri e...  leggi...

Nel principio cosmico dell'Alleluia
Ammiravo nel mezzo dell'attimo l'ideal vita,
intime carezze, lucente oro al mondo,
timida profusione di aromi dolci miei sospiri
nel vivere tuo privato lontano mille idee
toccato d'ingorda fame che dall'amore nasce.

Triste fu quel vuoto...  leggi...

Variabili altitudini
Immergerò questo corpo in abbandono
nelle alte fiamme dell'introvabile salvezza,
via dai vincoli di un'indicibile afflizione
perché è vivere l'assurda penitenza.

Spargerò le ceneri sulla terra affranta,
sarà...  leggi...

Chi dei limiti è ignaro e beato
Negli istanti del tempo desio
voli l'anima e appaghi la vista
chi dei limiti è ignaro e beato
nel passo del più aperto pensare.

Sia la vita l'ambizioso progetto,
vicoli accesi d'ardente passione
egual visione di non finta...  leggi...

Prati innocenti
Sui giovani prati innocenti
distendi la carne segnata,
troppo il dolore sofferto,
grido di una madre lontana.

Reo ti hanno reso d'irreale delitto,
l'astratta colpa di essere nato,
uomo senza parola o scelta
accusato di false idee e...  leggi...

Figurazioni geometriche dell'amore
Nei mille pindarici voli
della mia fantasia sterile
altro non so trovare
che pace nel tuo respiro.

Io che...
scivolo su questa linea
priva di amorose curve,
cerchio di sopite emozioni
in angoli di luce riflessa.

Ma...
al vertice della...  leggi...

Giglio
Lacerata sul volto
da un sorriso oscurato,
una parola ingoiata,
un affetto spezzato.

Ti stracci le vesti
per non...  leggi...

Statua
In una crepa nera
hai deposto la tua vita.

Tu, bellissima statua,
immobile e severo
osservi il nostro mondo.

Non usi...  leggi...

Pagu

Pagu
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Sognando il Bagdad Café (06/12/2016)

La prima poesia pubblicata:
 
Chiaro di Luna (16/08/2013)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Della coscienza (01/03/2020)

Pagu vi propone:
 Nel principio cosmico dell'Alleluia (30/11/2015)
 Figurazioni geometriche dell'amore (24/01/2015)
 Variabili altitudini (08/11/2015)

La poesia più letta:
 
Chiaro di Luna (16/08/2013, 5212 letture)

Pagu ha 8 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Pagu!

Leggi i segnalibri pubblici di Pagu

Leggi i 3978 commenti di Pagu


Leggi i racconti di Pagu

Le raccolte di poesie di Pagu

Pagu su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 30/11/2019
 il giorno 30/11/2019
 il giorno 10/07/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 11/04/2016 al 17/04/2016.
 settimana dal 16/03/2015 al 22/03/2015.

Pagu
ti consiglia questi autori:
 Rosita Bottigliero
 Sara Acireale
 Paola Riccio
 Angela Schembri
 Patrizia Ensoli

Seguici su:



Cerca la poesia:



Pagu in rete:
Invia un messaggio privato a Pagu.


Pagu pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Il re del mare

"Il re del mare" è ambientato nel 1868, quindi undici anni dopo quanto narrato nel romanzo "Le due (leggi...)
€ 0,99


Pagu

Umane e disturbate afflizioni

Spirituali
Davanti alla conoscenza una perduta idea,
la dolente supplica arrivò a Dio Oniro,
del domani non vi era alcun certezza,
avere il dubbio fu un dolore assurdo,
nuova vita o fitto buio nel gusto del sapere.

In sogno trovasti sentiero per l'albero di vita,
angeli col fuoco armati fermarono il cammino,
arrivò l'anziano Simurgh con le immortali ali,
presto svelata fu la strada al buon Sovrano
che mai ripudiò il soffio di un ardito cuore.

Caladrio mostrò la schiena e il sangue si fermò,
vicina era la fine verso la direzione oscura,
le Sefirot andavano comprese per quelle verità
che la mente assai terrena ancora non capiva,
persa in afflizioni tanto umane e disturbate.

D'un tratto chiari furono i tre noti pilastri,
con essi la regal via per l'anima tua lucente:

amor ti fu donato nel vivere tuo quieto,
stesso sentimento regalasti al mondo intero;

forza nelle gesta a onor della giustizia,
nato uomo d'armi poi di pace per elevato dono;

compassione per il popolo, i travagli tu guaristi,
serenità e profonda gioia nel regno prediletto.

Della tristezza più non sentisti l'urto,
nella spezzata ora con Benu volasti in cielo
in mezzo a chi per il creato fu cavalier gentile.

Qualcuno disse di aver sentito soavi melodie
provenir dalle stanze del castello tuo adorato...
di Quinquern era il canto per un Re di tanta gloria.


Club Scrivere Pagu 18/06/2015 13:46| 13| 1851


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - zani carlo - Rosita Bottigliero - Sara Acireale - Azar Rudif - Anna Di Principe - Cristiano De Marchi - Daniela Dessì
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«"La Terra è un paradiso. L'inferno è non accorgersene".
(Jorge Luis Borges)
»


 
I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Un poema per la vita che ha il suo albero che le dona forza, per combattere e cercare ciò che veramente vale. Ricercare la forza e la gioia di vivere, comporta un grande sforzo e incanalare energia positiva che possa guidare alla giusta via. Una lirica pregna di metafore e belle figure che arrivano al lettore, il mio elogio.»
Grazia Denaro (18/06/2015) Modifica questo commento

«Poema della vita che celebra la terra quale vero Paradiso, mentre noi pensiamo il Paradiso lontano, altrove, oltre il nostro tempo umano, diverso. In realtà non sappiamo cosa ci attende, né abbiamo alcuna certezza del domani, afferma nei suoi versi sempre curati e di gran pregio l’ottimo Pagu, che ci suggerisce il cammino perché la nostra anima possa elevarsi al disopra delle umane e disturbate afflizioni, cammino che si persegue attraverso l’amore, il coraggio delle proprie azioni per onorare la giustizia e la pietà per il popolo oppresso, liberandolo dalla sofferenza.»
Club ScrivereRosetta Sacchi (18/06/2015) Modifica questo commento

«Poesia... anzi componimento complesso e pieno di riferimenti mitici e metafore azzeccate... per esprimere il concetto semplice e fondamentale che permette all'uomo di godere del paradiso terrestre che abbiamo involontariamente abitato...
La penultima frase testimonia la felicità di chi davvero ha capito quel concetto.
Condivisa a pieno la citazione nella nota...»
Club Scriverezani carlo (18/06/2015) Modifica questo commento

«Un componimento in cui troviamo un legame profondo tra noi e gli dei della mitologia greca arcaica... un legame dettato dal sentimento e dalla continua ricerca dell'uomo di se stesso. Il Nostro Pagu magistralmente ha la capacità di congiungere le gesta dei mitici dei con le emozioni e le sensazioni dell'uomo moderno. Nel testo c'è tanta spiritualità e tanto amore per la sacralità della vita, quasi un messaggio esistenziale, che si eleva oltre il tempo. Molto apprezzato il testo affidato ad una ars poetandi di grande spessore. Al poeta applausi.»
Club ScrivereAnna Di Principe (18/06/2015) Modifica questo commento

«bella lirica che va oltre il comune pensiero tra metafore bellissime ...una ricercare la vera natura dell'uomo e lo scprire la bellezza di madre terra... intensa e bella il mio sincero e sentito elogio»
Club Scriverecarla composto (18/06/2015) Modifica questo commento

«Una ricerca della natura attraverso bellissime metafore che fanno meditare. ...
Bei versi. Ottima lirica. Profonda. Complimenti»
Club ScrivereRosita Bottigliero (18/06/2015) Modifica questo commento

«Ancora una volta l'autore Pagu riesce a sorprendere noi lettori per la sua capacità di fare poesia in modo totalmente diverso e originale. È una persona che ama leggere e informarsi, però non scrive con saccenteria ma soltanto per fare un "regalo" a noi lettori attraverso collegamenti tra i miti dell'antica Grecia con le sensazioni degli uomini dell'odierna società. A noi lettori viene la curiosità di sapere chi era l'anziano Simurgh e scoprire che era un uccello che viveva sugli alberi (voglia di libertà) le Sefirot (le qualità dei primi 10 numeri) e quì mi viene in mente che niente è a caso e qualsiasi evento (passato, presente e futuro) ha un collegamento con un filo invisibile dell'universo. Finisco dicendo che la "terra era un PARADISO»
Club ScrivereSara Acireale (18/06/2015) Modifica questo commento

«Negli dei immortali c'é il riflesso della nostra anima che fluttua incostante fra questi due regni: quello terreno pregno di imperfezione, doloroso e mortale, e quello paradisiaco dell'eterna perfezione. L'uomo in costante ricerca del suo paradiso personale, vive egoisticamente e trasforma la terra in un inferno. Ecco perché questo lavoro poetico è così penetrante e pregno di significato: l'uomo con le sue azioni e le sue scelte di giustizia, amore reciproco, eguaglianza sociale, coraggio ed onestà morale può rendere questa terra il vero paradiso per l'umanità. Bello elevarsi ogni tanto così in alto con i versi di un sensibile e ottimo poeta.»
Daniela Zarriello (18/06/2015) Modifica questo commento

«Componimento ricco di simboli, di riferimenti mitologici ed anche esoterici. A partire dall'immagine dove compaiono 7 rami ed uccelli mitologici, ma il loro numero (5) è caro anche all'alchimia che molto prende dalla Kabalah e dal suo albero della vita con le Sephirot alle quali viene dato ampio spazio nei versi.
Argomento non facile, ma svolto con un'ottima struttura anche nello schema dei versi che trovo interessante e dai quali emerge che, nonostante i nomi siano diversi, le figure mitologiche dei vari popoli, spesso, si equivalgono o sono similari e tendono tutti a ricreare quel filo di collegamento tra noi ed il divino che fu spezzato in tempi dimenticati.»
Azar Rudif (19/06/2015) Modifica questo commento

«Così narrò il sogno! In un tocco di poesia lucida intensa irreale
a colmare essenze di vita. .»
Eolo (19/06/2015) Modifica questo commento

«Con belle metafore l'autore prende spunto dalla mitologia per comporre un canto d'alto spessore poetico, decanta la terra, la bellezza della natura che la rende un vero paradiso alla portata di tutti. Molte volte non ci rendiamo conto che qui sta il nostro bene ultimo, il nostro paradiso!»
Club ScrivereAntonella Garzonio (19/06/2015) Modifica questo commento

«E' un preludio, forse un 'opera prima... ma è poesia, allo stato puro che risalta e vuole uscire da quel guscio del sottointeso, del normale, del quotidiano. E' poesia che si destreggia tra versi impegnati e ben costruiti, tra frasi e parole immensamente ricercate, studio, armonia, destreggio nel saper scrivere e interpretare ciò che viene detto. Pagu riesce ad amalgamare queste "semplici" e vere qualità, che si ritrovano in ogni suo scritto! Complimenti all'ottimo autore per ciò che riesce ad incanalare nei nostri pensieri!»
Cristiano De Marchi (23/06/2015) Modifica questo commento

«La terra è un Paradiso e Dio si manifesta nella natura con amore che dovremmo saper interpretare in ciò di cui ci ha fatto dono, bellezze da tutelare e salvaguardare per rispetto verso l'umanità intera e il Creato.»
Club ScrivereDaniela Dessì (24/06/2015) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2022 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it