3042 visitatori in 24 ore
 124 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Paolo Gugnoni

Pagu

Ciao a tutti,
in due parole sono una persona che ama la sincerità, mi piace leggere, scrivere, il Karate e amo osservare il mondo.
Se volete mi trovate in Facebook... Paolo Gugnoni diventerà vostro amico.
Grazie a voi per l'attenzione.

Paolo. ... (continua)


La sua poesia preferita:
Sognando il Bagdad Café
Dei sogni erano i tempi dei passi svelti,
tanti i pensieri per far crescere gli anni,

aspirazioni, mete lontane, territori inesplorati,
con la valigia pronta per cercare il Bagdad Café.

E speravamo di lasciare quei deserti di solitudine,...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Il calice e l’astrazione
No,
ho altre destinazioni, non è meta l’astrazione,
fin troppo grande il disegno or m’appare,
parte non sarò di quel che sentir m’è vago.

Brindo alle intemperie,
ai miraggi delle letture, le altrui conoscenze,
dentro prigioni di desideri e...  leggi...

Nel principio cosmico dell'Alleluia
Ammiravo nel mezzo dell'attimo l'ideal vita,
intime carezze, lucente oro al mondo,
timida profusione di aromi dolci miei sospiri
nel vivere tuo privato lontano mille idee
toccato d'ingorda fame che dall'amore nasce.

Triste fu quel vuoto...  leggi...

Variabili altitudini
Immergerò questo corpo in abbandono
nelle alte fiamme dell'introvabile salvezza,
via dai vincoli di un'indicibile afflizione
perché è vivere l'assurda penitenza.

Spargerò le ceneri sulla terra affranta,
sarà...  leggi...

Chi dei limiti è ignaro e beato
Negli istanti del tempo desio
voli l'anima e appaghi la vista
chi dei limiti è ignaro e beato
nel passo del più aperto pensare.

Sia la vita l'ambizioso progetto,
vicoli accesi d'ardente passione
egual visione di non finta...  leggi...

Prati innocenti
Sui giovani prati innocenti
distendi la carne segnata,
troppo il dolore sofferto,
grido di una madre lontana.

Reo ti hanno reso d'irreale delitto,
l'astratta colpa di essere nato,
uomo senza parola o scelta
accusato di false idee e...  leggi...

Figurazioni geometriche dell'amore
Nei mille pindarici voli
della mia fantasia sterile
altro non so trovare
che pace nel tuo respiro.

Io che...
scivolo su questa linea
priva di amorose curve,
cerchio di sopite emozioni
in angoli di luce riflessa.

Ma...
al vertice della...  leggi...

Giglio
Lacerata sul volto
da un sorriso oscurato,
una parola ingoiata,
un affetto spezzato.

Ti stracci le vesti
per non...  leggi...

Statua
In una crepa nera
hai deposto la tua vita.

Tu, bellissima statua,
immobile e severo
osservi il nostro mondo.

Non usi...  leggi...

Pagu

Pagu
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Sognando il Bagdad Café (06/12/2016)

La prima poesia pubblicata:
 
Chiaro di Luna (16/08/2013)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Della coscienza (01/03/2020)

Pagu vi propone:
 Nel principio cosmico dell'Alleluia (30/11/2015)
 Figurazioni geometriche dell'amore (24/01/2015)
 Variabili altitudini (08/11/2015)

La poesia più letta:
 
Chiaro di Luna (16/08/2013, 5212 letture)

Pagu ha 8 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Pagu!

Leggi i segnalibri pubblici di Pagu

Leggi i 3978 commenti di Pagu


Leggi i racconti di Pagu

Le raccolte di poesie di Pagu

Pagu su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 30/11/2019
 il giorno 30/11/2019
 il giorno 10/07/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 11/04/2016 al 17/04/2016.
 settimana dal 16/03/2015 al 22/03/2015.

Pagu
ti consiglia questi autori:
 Rosita Bottigliero
 Sara Acireale
 Paola Riccio
 Angela Schembri
 Patrizia Ensoli

Seguici su:



Cerca la poesia:



Pagu in rete:
Invia un messaggio privato a Pagu.


Pagu pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Il re del mare

"Il re del mare" è ambientato nel 1868, quindi undici anni dopo quanto narrato nel romanzo "Le due (leggi...)
€ 0,99


Pagu

Spettro di calamitosi istanti

Riflessioni
Stringo l'anima tra i denti in un vuoto e sferico dolore,
abbraccio il cuore in una morsa nell'avventato tentativo,
raccolgo tracce e direzioni verso strade di nuovo cammino
pellegrino della vita, ancora dell'ultima pia salvezza.

Troppe crepe mi circondano, casa di svaniti affetti,
vedo ombre disilluse e angoli zeppi di ricordi,
voglia di un presente amico senza veli di rimpianti,
spettro di calamitosi istanti dentro ore mai scoccate.

S'alza un grido irreale contro immagini e vissuto,
non ho fili da intrecciare nella tela del domani,
tengo in mano il grande verbo come spada sguainata
sopravvivere è il credo dell'elevata mia preghiera.

Chiudo a chiave gioie e pianti dietro porte di memoria,
ho tante vie da contare nei labirinti del mio mondo,
ci saranno vette alte più di albe sopra i mari
il viandante non ha tregua quando l'amore lo accompagna.


Club Scrivere Pagu 08/09/2015 09:42| 14| 1653


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - carla composto - Cristiano De Marchi - Patrizia Cosenza - zani carlo - Rosita Bottigliero - Sara Acireale - Anna Di Principe
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«"L'essere umano crede come respira, per sopravvivere"
Carlo Ruiz Zafón
»


 
I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Riflessione su quanto non è più, rimpianti, dolore sferico che gira su se stesso senza via d'uscita, memorie. Esiste un nuovo cammino che spaventa anche se attrae. L'autore magistralmente descrive stati d'animo di un momento legato al doloroso cambiamento. .»
Club ScriverePaola Riccio (08/09/2015) Modifica questo commento

«Il genere di poesia che prediligo, sì, una poesia che non scivola addosso ma entra dentro i solchi dell’anima come l’anima fosse terra. Pellegrino della vita, afferma Pagu, pellegrina io in questi versi che sono per me via di ricerca e scoperta. L’essere umano, in effetti, cerca di vivere, ma ha bisogno di sopravvivere e per farlo, ogni cosa va bene, anche chiudere a chiave gioie e pianti dietro porte di memoria.
I versi del poeta assumono sempre più espressività lirica ed eleganza e personalmente, mi regalano più che immagini, visioni dalle molteplici sfaccettature e sfumature.
Una poesia quella di Pagu di grande spessore e questa lo è in particolar modo. Sublime l’ultima quartina. Il mio elogio!»
Club ScrivereRosetta Sacchi (08/09/2015) Modifica questo commento

«Sopravvivere nell'atrio di un domani sicuramente migliore, sopravvivere per continuare a cercare quell'intimo istante nascosto nei meandri della nostra esperienza di vita. Proseguire un cammino sostenuti da un grido irreale e forse inutile ma sicuramente liberatorio, e poi, iniziare la scalata verso alte vette non ancora violate... l'amore, nascosto tra tele ormai consunte, prima ci accompagna e poi ci attende. Opera splendida!»
Cristiano De Marchi (08/09/2015) Modifica questo commento

«"chiudo a chiave gioie e pianti dietro porte di memoria."
bellissima come tutta la lirica del poeta scrive del tormento dell'anima che accompagna nella vita dell'esistenza un po come capita a tutti di non avere più qualcosa da aspettare da fare ma si legge molta rassegnazione, anche se c'è un spiraglio di luce che si intravede come la speranza in ogni uno di noi
molto piaciuta come sempre liriche d'arte. complimenti al poeta»
Club ScriverePatrizia Cosenza (08/09/2015) Modifica questo commento

«spesso é faticoso andare avanti, bisogna adifendersi tentare strade nuove e scrollarsi di dosso ricordi che vagano tra labirinti d memoria e cercare una la via d'uscita, che tutti i labirinti hanno... anche se difficile trovarla... un lavoro importante questo del valente porta che stimo ed ammiro...»
Club Scriverecarla composto (08/09/2015) Modifica questo commento

«Potenti metafore... ben istruite... per esprimere l'estremo disagio che l'anima vive... ma cerca nel "presente amico" la forza per risollevarsi... da un passato costellato da molte ombre e poche luci.
Ma una flebile speranza rimane nel futuro se il cuore con coraggio non smette di sostenere
i propri sforzi nella ricerca dell'equilibrio e della felicità.Poesia veramente bella ed incisiva riflessione.»
Club Scriverezani carlo (08/09/2015) Modifica questo commento

«La vita è tutto un camino su cui si snoda l'esistenza. Anche se nel passato ci sono state cose da dimenticare, ce ne saranno altre che hanno dato le basi per un futuro. Anche il presente, ciò che oggi è il nostro vivere, serve a immettere fili nella tela dell'esistenza, poi sta a noi saper tessere bene o riparare l'ordito che sarà il manto del nostro cammino di pellegrini della vita. Anche se abbiamo chiuso porte che ci hanno fatto soffrire, se ne spalancheranno altre e, se noi procederemo con fiducia, riusciremo a trovare ciò a cui aneliamo. Passerà la burrasca, domani splenderà il sole. Una lirica che ho molto apprezzato come tutte di questo poeta, che trovo sia un po' filosofo nella descrizione delle sue opere. Il mio plauso!»
Grazia Denaro (08/09/2015) Modifica questo commento

«L'anima che chiede aiuto alla sua forza interiore per cercarsi il tempo ...
Questi versi sono profondi e intensi . A volte veramente si arriva a chiedersi il perché. ... bella.»
Club ScrivereRosita Bottigliero (08/09/2015) Modifica questo commento

«Fantasmi del passato che ritornano per sconvolgere e togliere la pace, Pensieri come folletti che si aggirano nell'aria in modo ambiguo. Che fare? Penso che sia necessario un cambiamento per intraprendere un cammino nuovo. NON È FACILE e nemmeno semplice ma è necessario se vogliamo purificare l'anima e arrivare verso la vetta più alta dove si respira aria che rigenera e purifica. Se ci sarà l'amore ad accompagnarci potremo farcela a intraprendere il cammino verso quel viale solitario e poi ci sarà la salita ma... alla fine tutto sarà splendido. Che aspettiamo? Senza se e senza ma, mettiamoci in cammino.»
Club ScrivereSara Acireale (08/09/2015) Modifica questo commento

«L'esistenza terrena riserva vicende nell'arco della vita che prostrano pesantemente. Per un istinto primordiale si riprende il filo della matassa in mano per un cambiamento anche se è in salita la riorganizzazione della propria vita ...si guarda in avanti per ritrovare un se stesso più forte. Il Poeta in questa possente opera esprime la sua forza emotiva con grandi vertigini esistenziali e per azzardare sguardi oltre gli orizzonti, oltre l'ordinaria quotidianità.Un percorso difficile, ma possibile, che alimenta una valente e forte Poesia.
Ed è sicuramente nelle vene del Nostro Pagu uscire dalle ristrettezze dell'esistenza per agguantare ciò che ora sembra inarrivabile .Un testo nerboruto e nel contempo pregno d'intima inquietudine. Plauso»
Club ScrivereAnna Di Principe (08/09/2015) Modifica questo commento

«In salita la via dell'esistenza, vuote le case zeppe di ricordi, memorie di un passato di molte illusioni che non esistono più.E si guarda avanti, pochi fili di speranza nelle tasche, fuori la porta della memoria il cammino deve continuare. Un testo di grande maturità poetica e di pensiero, un'opera grande, davvero apprezzata.»
Club ScrivereAntonella Garzonio (09/09/2015) Modifica questo commento

«Malinconico e coraggioso guardarsi dentro, inevitabile il ricordo che torna attraverso porte ormai chiuse. Suggestive immagini sul cammino della vita verso nuove strade dove l'amore attende. Non si placa l'urlo dell'anima che vuole sopravvivere, oltre la morte, in corsa verso nuovi orizzonti.»
Eolo (10/09/2015) Modifica questo commento

«riflessioni sulla vita, stati d'animo dove l'essere umano spesse volte non trova risposte,
si raccolgono tracce per capire, per ritrovare la strda, un filo di speranza in quel cammino di
pensieri che attanagliano l'anima quando tutto si svuota di fronte alla realtà.
Poi arriva quella forza liberatoria che permette all'essere umano di mettere a nudo la propria anima per tornare sulla riva di ciò che cerca... l'amore. La cosa giusta è vivere, non sopravvivere, per assaporare nuove albe sul mare e toccare vette le più alte
Lirica di grande spessore, grande Poeta»
Club Scrivereemmalisa lucchini (10/09/2015) Modifica questo commento

«Un verseggiare fluido, profondo, decisamente bello, quello del profondo poeta che rapisce sempre il lettore. Ci vuole coraggio per affrontare il dolore del rimpianto, per guardare in faccia le ferite lasciate dalle nostre cadute, per ricordare i colpi ricevuti dal destino, da chi abbiamo amato e in cui abbiamo creduto... ma è l'unico modo per liberarci dall'immobilità mortifera e ritrovare un nuovo coraggio del credere di nuovo che domani é un altro giorno, un nuovo giorno per ritornare a vivere.»
Daniela Zarriello (11/09/2015) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2022 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it